Escursionismo

Il territorio di Cumiana è compreso nel vasto bacino del torrente Chisola, delimitato:
– a sud dalla dorsale che partendo dalla pianura, nei pressi della chiesa di San Giacomo, raggiunge il Monte Freidour passando per le cime della Rocca Due Denti, Monte Brunello e Monte Tre Denti;
– a nord dalla dorsale che partendo da Piossasco giunge anch’essa al Monte Freidour passando per il Monte S.Giorgio, Montagnassa, colletta di Cumiana, Bastianoni

Una parte del territorio montano fa parte anche del Parco Provinciale Tre Denti-Freidour.

Sul territorio esiste una ampia rete di sentieri segnalati che consente di raggiungere le cime precedentemente elencate, percorrere itinerari ad anello ed effettuare traversate verso le adiacenti Val Noce, Val Sangone e Val Chisone.

Tutti i percorsi qui di seguito elencati sono facilmente percorribili con il normale equipaggiamento da escursionismo nel periodo dalla primavera all’autunno. In inverno occorre valutarne la percorribilità in base alle condizioni di innevamento, in particolare sugli itinerari con sviluppo in cresta. Ti consigliamo quindi di valutare le condizioni meteo prima di partire per un’escursione.

Nell’elenco sono riportati i luoghi di partenza e di arrivo ed il tempo di salita.

I sentieri sono marcati con tacche di vernice BIANCO-ROSSO e, dal 2011 nel territorio del Parco Tre Denti-Freidour, con targhe segnaletiche su palo.

Un controllo per l’agibilità degli itinerari viene effettuata una volta all’anno dai volontari del CAI.

Chi vuole collaborare alla manutenzione dei sentieri può segnalare problemi e suggerimenti all’indirizzo:
cumiana@cai.it

Dei sentieri che sono inseriti nell’elenco del Catasto Regionale dei Sentieri (CRS) ne viene riportata la numerazione ufficiale.

Cartografia:

si consiglia l’utilizzo della carta topografica scala 1:25000 n.6 “Pinerolese – Val Sangone” Fraternali Editore

Itinerari trekking

a) Dalla Frazione Tavernette: 2h – Numero 022
Dalla Strada Provinciale SSP589 raggiungere la frazione Tavernette.
Lasciata l’auto al parcheggio prima della chiesa si imbocca la strada asfaltata (via del Pino) che sale in direzione della Rocca costeggiando un ruscello.
Ad un bivio in un gruppo di case, svoltare a sinistra e poco prima delle ultime abitazioni si prosegue diritti su uno sterrato che termina ad una vasca dell’acquedotto.
Si prosegue su sentiero per un tratto sul fondo del vallone e poi a sinistra sino ad una dorsale. Di qui in salita sino ad un bivio (ometto) (1)
Con un ampio traverso ed alcuni tornanti si raggiunge la dorsale nord dove ci si immette sul sentiero 020 che sale dalla frazione Costa di Cumiana (itinerario b)
Si perviene quindi ad un colletto:
– a destra verso il Monte Brunello (021)
– diritto in discesa verso San Sisto – Frossasco (023)
Si svolta a sinistra ed in pochi minuti si raggiunge la vetta della Rocca.
(1) Variante – Al bivio nel bosco, si può imboccare a sinistra il sentiero 022A che taglia tutto il versante est per raggiungere la cresta sud in uno spiazzo.
(Scendendo verso sud in pochi minuti si raggiunge la chiesetta di San Sisto)
Di qui ci si immette sul sentiero 023 che risale la cresta. ATTENZIONE! Poco sotto la vetta una corda fissa aiuta ad attraversare una fascia rocciosa prima di raggiungere il colletto dell’itinerario originale.
Discesa: per l’itinerario di salita

b) Dalla Frazione Costa: 1h 30min – Numero 020
In auto, al termine di via Provinciale (rotonda) a sinistra per via della Madonnina, si supera il ponte sul torrente Rumiano e poi a sinistra per strada Ricchiardo sino alla frazione Costa (parcheggio dietro la chiesa).
Lasciata l’auto si segue la strada per qualche centinaio di metri sino ad un bivio.
Si svolta a sinistra su sterrato; superato un guado si ritorna sulla strada asfaltata che si segue a destra in salita sino a giungere alle ultime case prima del bosco (bg. San Gervasio) dove inizia una pista sterrata.
Poco oltre una casa isolata si trova sulla sinistra l’indicazione per una fontana.
Terminata la pista forestale si prosegue su sentiero superando numerosi valloni.
Si raggiunge infine il bivio del sentiero a) che sale dalla frazione Tavernette (022), il successivo colletto ed in pochi minuti la vetta.
Discesa: per l’itinerario di salita

SCARICA ITINERARIO ROCCA DUE DENTI IN PDF